Il Marketing Mix 4 P: primo anno del Blog

Tabella dei Contenuti

A fine anno è tempo di bilanci. Ecco quello del mio sito blog, grazie a tutti i visitatori del "MarketingMix.com"! E Buon Anno a tutte e tutti voi!

Il Marketing Mix 4 P: primo anno del Blog

Il Marketing Mix 4P, noto anche come le 4 P del marketing (Prodotto, Prezzo, Promozione, Posizionamento), rappresenta un concetto fondamentale per sviluppare strategie di marketing efficaci. Questo modello, introdotto per la prima volta da Jerome McCarthy negli anni ’60, ha continuato a essere uno strumento centrale per le aziende nel creare e gestire le loro offerte di mercato.

Il Marketing Mix è anche il nome che ho scelto per questo sito web. Il progetto di questo blog è stato lungo e mai così tanto tortuoso. In fase di progettazione, sapevo mi sarebbe costato tempo, risorse, impegno. Tuttavia, più insegnavo a scuola, nei corsi di formazione e all’università e più mi convincevo che ero disposto a pagare il prezzo (price). 

Trovare il giusto nome è stata la prima sfida. Volevo un blog sul marketing e sulla comunicazione più impegnato a livello accademico di quelli che leggevo per formazione o curiosità. Volevo dare ai miei studenti e a quelli che studiano la mia materia qualche contenuto diverso da quelli già online. E volevo provare a fare SEO proprio sulla SEO. 

A fine anno ho deciso di tracciare una analisi di questo esperimento:

  1. Ho realizzato 25 pagine tra quelle pilastro e gli articoli del blog nei ritagli di tempo e nei weekend
  2. Gli articoli sono stati scritti col massimo impegno e cura per il contenuto
  3. Fare seo su un sito di marketing è più difficile rispetto ad altri campi, ma qualche posizione importante in prima pagina è iniziata ad arrivare
  4. Mi sono divertito a studiare, ho ripreso in mano appunti e approfondito le ultime ricerche
  5. Sono motivato a raddoppiare la dimensione del sito e a vedere quante nuove keywords posizionerò

Tenendo conto di queste premesse il risultato è abbastanza positivo. Ho posizionato keyword nel mercato web italiano. I competitor sono tutti più grandi, con una authority del dominio molto lunga, spesso con più autori tra le proprie fila.

Non eseguo nemmeno promozione “promotion” per scriverla secondo il modello del marketing mix, niente pubblicità a pagamento (per favore SEA, non SEM). Ma negli ultimi mesi il sito sembra aver iniziato a ingranare. E i dati in crescita danno fiducia.

Analizziamo allora, proprio per valutare i case studies, in questo articolo SEO il Marketing mix di questo sito web.

Il marketing mix 4 P 1 anno del blog

Il marketing mix 4 P di questo sito blog

1. Prodotto

Il primo elemento del Marketing Mix si concentra sul prodotto o servizio offerto dall’azienda. Questo non riguarda solo l’oggetto fisico venduto ma anche i servizi aggiuntivi, il design, la qualità, e gli attributi che lo differenziano dai concorrenti. Gli sforzi del piano di marketing possono essere direttamente influenzati dalla comprensione approfondita del prodotto e delle esigenze dei consumatori a esso legate.

In questo caso il prodotto sono i contenuti. Si spera di valore sul tema del marketing e della comunicazione.

2. Prezzo

Il secondo elemento è il prezzo del prodotto o servizio. Determinare un prezzo adeguato coinvolge la considerazione di vari fattori come i costi di produzione, la concorrenza sul mercato, la percezione del valore da parte dei clienti e le strategie di posizionamento. Una corretta strategia di prezzo può influenzare significativamente il successo di un prodotto sul mercato.

Qui è semplicissimo: per l’utente è gratuito. Ogni risorsa è gratis. Non occorre iscriversi tramite mail o pagare per accedere agli articoli.

3. Promozione

La promozione riguarda le attività volte a comunicare e promuovere il prodotto o servizio. Questo include pubblicità, pubbliche relazioni, vendite personali, marketing digitale e altre tattiche di comunicazione. L’obiettivo è creare consapevolezza, interesse e desiderio nei confronti dell’offerta aziendale, spingendo i consumatori all’acquisto.

La promozione è zero sotto zero. Non intendo spendere un euro di adv, punto tutto al risultato organico.

4. Posizionamento

Il posizionamento si riferisce al punto vendita che il prodotto o servizio occupa nelle menti dei consumatori rispetto alla concorrenza. Si tratta di creare un’immagine distintiva e desiderabile del marchio, identificando il target di mercato e comunicando in modo efficace il valore unico che l’offerta aziendale porta al consumatore.

Il posizionamento è nel mercato web italiano. Con 70 keyword divise su 25 pagine. 

Oltre le 4P del Marketing Mix, l’evoluzione

Negli ultimi decenni, il Marketing Mix è stato ampliato per includere ulteriori elementi, aggiungendo le 3P aggiuntive: Persone, Processi e Prove fisiche (Evidence). Queste componenti sono diventate cruciali, specialmente nell’era moderna, dove l’esperienza del cliente, l’efficienza operativa e la trasparenza sono fattori determinanti per il successo aziendale.

  • Persone: Si riferisce al personale che è coinvolto nella fornitura del servizio o del prodotto e come essi influenzano l’esperienza del potenziale cliente.
  • Processi: Riguarda i processi operativi e i canali di distribuzione che supportano la consegna del prodotto o servizio, assicurando l’efficienza e la coerenza nell’erogazione.
  • Prove fisiche: Comprendono tutti gli elementi tangibili che i clienti utilizzano per valutare nuovi prodotti o il servizio, come la confezione, il design, la qualità e le recensioni.

Il Marketing Mix fornisce quindi una struttura strategica per la comunicazione aziendale, aiutandole a comprendere e gestire meglio ogni aspetto del loro mix di marketing. La sua corretta implementazione consente alle aziende di adattarsi meglio alle esigenze dei consumatori, distinguersi dalla concorrenza e sviluppare una posizione di mercato solida e sostenibile. 

In conclusione, il Marketing Mix rappresenta un pilastro fondamentale del marketing moderno. L’anno prossimo sono curioso di aggiornare tutto e vedere a che punto sarà arrivato questo progetto. 

Grazie a tutte e tutti voi per aver iniziato a seguirci! 


MCCARTHY E. J. (1960),
Basic Marketing: A managerial approach, Homewood, Irwin. 

LEVITT T. (1981), Marketing Intangible Products and Product Intangibles, Harvard Business Review, May–June 1981, pp. 94-102. 

GUATRI L., VICARI S., FIOCCA R. (1999), Marketing, Milano, McGraw Hill.

KOTLER P., ARMSTRONG G. (2015), Principles of Marketing.

KERIN A.R., RUDELIUS W., HARTLY W.S., PELLEGRINI L. (2007), Marketing, McGraw Hill. 

Argomenti
Tag
Contattami

Leggi anche

Marketing

All Energy Glasgow 2024, in fiera con ITA Dal 13 al 17 maggio ho partecipato in Scozia alla fiera All Energy Glasgow 2024. E’ il

Leggi tutto »